Gruppo Folcloristico Pasian di Prato

Folklorama 2018

Grande impegno = grande soddisfazione. Questa è l’equazione che fa quadrare i conti a Folklorama da più di 20 anni e per l’edizione 2018 si è dimostrata ancora molto valida. E’ facile spiegare Folklorama dal punto di vista dello spettacolo, cominciando dai tre fantastici gruppi che abbiamo avuto la fortuna di ospitare e grazie ai quali la nostra rassegna è stata seguitissima in ogni serata: “Te Tono A Te Taurapa” dalla Nuova Zelanda, il “Compañia de Danza Folclòrica Xihuitzilli” dal Messico, il “Song and Dance ensamble of the Jagellonian University Slowianki” dalla Polonia. Ognuno con le proprie peculiarità, hanno saputo catturare il pubblico fino all’ultimo minuto delle serate, tenendolo letteralmente inchiodato alle sedie e facendoci percepire l’alto gradimento e la qualità degli stessi. Loro i protagonisti sul palco ma anche durante i momenti non ufficiali, in cui abbiamo potuto stringere un forte legame di amicizia che, siamo certi, durerà a lungo anche se probabilmente non ci si vedrà più. Facile spiegare Folklorama anche dal punto di vista dell’amicizia e dello stare assieme: quando ti vedi ogni giorno, dalla mattina alla sera per una settimana condividendo tutto, si diventa inevitabilmente complici e amici. L’allegria cancella la stanchezza, lo stare assieme è una festa ed il folclore fa il resto. Più difficile è spiegare il Folklorama “dietro le quinte”. Dopo tanti anni tutti sanno cosa devono fare, un meccanismo rodato ed efficiente, anche chi vi entra per la prima volta viene coinvolto al meglio. I gruppi di lavoro si creano e le persone si trovano per organizzare i propri compiti da svolgere e statene certi che non ci saranno intoppi. E’ doveroso citare il “gruppo viveri”, instancabile nel preparare ed organizzare i pasti per gli ospiti, ma c’è anche chi accompagna i gruppi e resta con loro durante tutta la permanenza al nostro festival, il “gruppo palco” che monta e smonta palchi e coreografie. C’è anche chi organizza la struttura dello spettacolo o l’organizzazione di Folklorama stesso, la pubblicità, i social network e chi ne tiene la contabilità. A volte non ci soffermiamo a vedere il lavoro e l’impegno che c’è dietro a tutto questo, ognuno da tutto quello che può ripagato poi dalla soddisfazione degli applausi del pubblico e dagli abbracci dei nuovi amici che ci ringraziano dell’esperienza.
Questo ci spinge a continuare e a dirvi: ci vediamo a Folklorama 2019!!

(Gabriele V.)

 

 

Tagged in:, ,
About